Risposta: se la somma di denaro non supera l'importo di cui si era in possesso al momento dell’ultimo ingresso in Cina, la dogana vi lascerà andare secondo la somma registrata all’ultimo ingresso. Se non è stata registrata, non si possono portare più di USD 10.000 o l’equivalente in altre valute, si deve dichiarare se si possiedono USD 5.000 - 10.000 o l'equivalente in altre valute con l’Autorizzazione per il possesso di valute straniere emesso dalla banca. La dichiarazione doganale è per cifre pari o inferiori a USD 5.000 o l’equivalente in altre valute.
Le categorie di visto per non immigranti sono dedicati alle persone che risiedono temporaneamente in America e che hanno pertanto una residenza permanente in un altro paese estero. Sono rilasciati a scopo di affari, per lavoro (qualificato e non qualificato), agli studenti, a persone che sono in transito verso altre destinazioni, ai giornalisti e ai coniugi di residenti permanenti.
All'arrivo in Canada, mostra il tuo passaporto e i documenti aggiuntivi a una guardia di frontiera, se richiesti. Indipendentemente dal fatto che tu stia viaggiando con un eTA o un visto, ti verranno poste alcune domande. Il funzionario vuole assicurarsi che tu abbia il diritto di entrare e assicurarsi altresì che lascerai il paese dopo la durata specificata del tuo periodo di soggiorno. Molto probabilmente questa conversazione avverrà in inglese. Se conosci meglio il francese non è solitamente un problema, grazie al bilinguismo dei canadesi.
Per entrare in Canada è necessario un passaporto valido. Sul sito web del governo canadese, troverai un breve questionario per determinare se puoi prendere parte al processo elettronico di autorizzazione al viaggio (eTA) o se hai bisogno di un visto. Quindi seleziona il tuo paese dall'elenco dei paesi e ottieni informazioni dettagliate sui tuoi requisiti di ammissione in Canada. Di seguito troverai una breve lista delle normative più importanti. 

Gli USA negli ultimi sei anni hanno operato molti e frequenti cambiamenti alle procedure di visti e immigrazione. Ora si richiedono ulteriori moduli di domanda e autorizzazioni di sicurezza. Perché vengano esaminate, le domande di visto impiegano un lungo periodo e ora sono sottoposte a uno scrutinio più approfondito rispetto al passato. Le domande dovrebbero essere completate almeno sei settimane prima la data di partenza stabilita.
L'industria del turismo e dei viaggi svolge un ruolo cruciale nell'economia europea, rappresentando circa il 10% del PIL dell'UE. Malgrado gli Stati membri dell'UE ospitino alcune tra le principali destinazioni turistiche del mondo, le procedure lunghe e farraginose possono dissuadere i turisti dal recarsi in Europa, dirottando in altri paesi gli investimenti e le spese e influendo negativamente sull'economia dell'Unione. I vantaggi del regime dei visti devono però essere bilanciati da misure che permettano di rispondere adeguatamente alle sfide attuali e future nel campo della sicurezza e della migrazione.
Non farlo: spesso sono solo grattacapi. Non ti verranno a cercare un minuto dopo la scadenza del tuo visto, ma avrai problemi quando dovrai passare al controllo passaporti. Le norme cambiano in base agli accordi tra i vari stati, alla lunghezza dell'estensione e al tipo di visto. Il rischio è che ti venga proibito l'ingresso nel paese per un certo periodo o anche per sempre. Non rischiare di non poter tornare nella destinazione dei tuoi sogni e non rovinare il viaggio con una spiacevole parentesi al posto di confine. Come sempre una ricerca accurata ti metterà al riparo da spiacevoli sorprese.
Opzione 2. Compagnie assicurative accreditate presso il Consolato Generale della Federazione Russa. In alcune di queste aziende è possibile acquistare l’assicurazione online. Recentemente ho fatto domanda per diversi visti a Roma con l’assicurazione online Liberty che vende l’agenzia assicurativa russa Cherehapa (una società raccomandata dai centri per i visti russi di diversi paesi europei). Questa assicurazione ha una copertura di 50.000 euro di cure mediche e devi semplicemente stampare e firmare. Un’assicurazione di viaggio di 7 giorni costa circa 0 euro.

Nel modulo di richiesta del visto devi includere le città che visiterai, e anche se farai una o più entrate. Il più diffuso è il visto di un’entrata, ma può essere che vuoi visitare anche la Finlandia e poi tornare a San Pietroburgo o che vuoi visitare anche qualche altro paese confinante con la Russia come la Cina o la Mongolia attraverso la Transiberiana oppure vuoi visitare la Lettonia, l’Estonia, l’Ucraina, il Kazakistan o la Georgia. Perciò dovrai sapere bene le città che visiterai e le entrate e uscite che farai.
D'altra parte, i visti non sono solo un aspetto burocratico del viaggio. Quando ne avrai collezionati alcuni, potrai sfogliare le pagine del tuo passaporto e ricordare le esperienze vissute grazie a quello che spesso è un semplice timbro. In questo articolo, la nostra autrice Sarah Baxter ha raccolto le domande più frequenti sulla materia: un primo vademecum per orientarti nella richiesta del tuo visto.
All’arrivo, tutti i viaggiatori devono compilare un modulo per la dichiarazione di merci e valuta estera. Fino a quattro persone della stessa famiglia possono compilare un unico modulo. Se arrivi in aereo, questi moduli ti verranno rilasciati dagli assistenti di volo. È meglio mettere una penna nel bagaglio a mano in modo da poter compilare il modulo prima dell'arrivo. Arrivando via terra, basta seguire il percorso segnalato fino agli appositi sportelli. Lì fornirai una dichiarazione orale dei valori.
Ti spiego i passi sequenziali che seguono per ottenere il visto. Considera che il modulo di richiesta del visto l’ho lasciato per ultimo perché per riempirlo avrai bisogno di alcuni dati della tua lettera di invito e della tua polizza di assicurazione sanitaria, oltre ad avere chiare le date della visita e le città da visitare. Per questo è preferibile sistemare prima tutta la documentazione e una volta fatta compilare il modulo di richiesta del visto.
Se ha un visto F-1 potra’ rimanere negli Stati Uniti fino a un massimo di 60 giorni dopo il termine dei suoi studi. Se e’ in possesso di un visto M-1 potra’ rimanervi fino a un massimo di 30 giorni o comunque per massimo un anno dalla data di ammissione nel Paese. I beneficiari di visto J-1 potranno rimanere negli Stati Uniti per massimo 30 giorni dopo la scadenza del programma. Se desidera restarvi piu’ a lungo, dovra’ richiedere l’adattamento dello status del suo visto da F-1/M-1/J-1 a B-2 presso il Dipartimento di Sicurezza Nazionale di giurisdizione del suo luogo di residenza.
Ti spiego i passi sequenziali che seguono per ottenere il visto. Considera che il modulo di richiesta del visto l’ho lasciato per ultimo perché per riempirlo avrai bisogno di alcuni dati della tua lettera di invito e della tua polizza di assicurazione sanitaria, oltre ad avere chiare le date della visita e le città da visitare. Per questo è preferibile sistemare prima tutta la documentazione e una volta fatta compilare il modulo di richiesta del visto.
Proprio questa crescita positiva ha spinto eDreams ad unirsi nel 2011 con Go Voyages, fusione alla quale si è aggiunto contemporaneamente l’acquisto di Opodo e di Travellink, e che ha dato vita a eDreams ODIGEO, prima agenzia di viaggi online in Europa e quinta a livello mondiale. Sempre in linea con questa strategia di crescita esterna, il gruppo ODIGEO ha acquisito liligo.com nel 2013 e si è quotata in Borsa nel 2014.
Quali prescrizioni d’immigrazione devo soddisfare se voglio lavorare o studiare in questo Paese? Nella maggioranza dei Paesi, per le persone che intendono studiare, svolgere un’attività retribuita o non retribuita (anche presso organizzazioni caritatevoli), un praticantato o un soggiorno alla pari vigono condizioni d’entrata diverse da quelle per i turisti.
Anticipiamo sin da subito che non è necessario presentarsi personalmente a richiedere il visto per la Cina, ma si può scegliere di spedire la documentazione presso i nostri uffici e di ricevere il passaporto vistato comodamente presso il proprio recapito tramite il nostro servizio Visto Cina Online. In alternativa il richiedente può appoggiarsi ad una terza persona per presentare la richiesta del visto, munito della documentazione e senza necessità di presentare alcuna delega.

Per ottenere la lettera di invito o visa support (più avanti spiego più dettagliatamente di cosa si tratta), dovrai sapere gli hotel o gli appartamenti nei quali alloggerai, anche se in pratica questa informazione non è rilevante poiché se dopo alloggi in altri hotel o in appartamenti via Airbnb non succede niente (può succedere che dopo che ti rilasciano il visto trovi un hotel migliore e più economico, è normale). L’importante è che si trovino nelle stesse città che visiterai. 

Per capire se il suo passaporto può essere utilizzato ai fini del Programma “Viaggio senza Visto” consulti il precedente link (https://it.usembassy.gov/it/visti/niv/vwp/esta/) oppure https://esta.cbp.dhs.gov/esta/WebHelp/helpScreen_it.htm#vwp4. Per altre informazioni relative al programma “Viaggio senza Visto” ed ESTA consulti il sito: https://esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html?execution=e1s1
×