I viaggiatori italiani e della maggior parte dei paesi europei devono richiedere un eTA online prima del viaggio. Per una rilassata preparazione del viaggio, dovresti idealmente iniziare con largo anticipo e prima di prenotare il tuo volo. In alcuni casi, questo può comportare dei tempi di attesa. Ogni persona che viaggia con te ha bisogno del proprio eTA. Ad esempio, una famiglia di quattro persone deve registrare individualmente tutti e quattro i membri della famiglia.
Opzione 1. Chiederla direttamente all’hotel, il quale può inviartela via fax o email. Anche se in teoria si tratta di un documento che deve fornirti gratuitamente, nella pratica gli hotel sono soliti chiedere un pagamento per la stessa (tra 20 e 40 euro). Se l’hotel ti offre una lettera di invito gratuita, devi rimanere in hotel perché se annulli la prenotazione dopo aver ricevuto l’invito gratuito, l’hotel può invalidare o imporre una multa che verrà addebitata sulla tua carta di credito.

I cittadini non-EU o non-comunitari devono invece richiedere il visto d'ingresso in Italia in qualità di studenti, ed entrarne in possesso prima della partenza per l’Italia. Il visto di studio è obbligatorio per entrare legalmente in territorio italiano; ne devi fare richiesta all’Ambasciata o Consolato italiano più vicino al tuo luogo di residenza. E’ bene iniziare la procedura per il rilascio del visto con parecchio anticipo rispetto alla data della partenza perchè il rilascio può aver luogo dopo parecchio tempo (generalmente 90 giorni dopo la richiesta); nella domanda di visto occorre indicare il motivo dell'ingresso, il luogo di destinazione, la durata del soggiorno. Infine, poichè le procedure sono soggette a variazioni, per informazioni aggiornate è bene contattare l’Ambasciata/Consolato italiano telefonicamente o consultarne il sito internet, prima di recarsi di persona all’Ufficio-Visti.
Una volta che tu disponga del visto, devi tenere presente che esistono due pratiche aggiuntive che vengono effettuate una volta arrivato in Russia: la carta di immigrazione e la registrazione del visto di fronte alle autorità responsabili in materia di immigrazione. La prima pratica di solito viene espletata dal funzionario di dogana, mentre la seconda viene espletata dall’hotel nel quale alloggerai.
Per tutti gli stranieri cittadini della zona Schengen (l’Italia è inclusa) è obbligatorio presentare un’assicurazione di viaggio valida che copra gli eventuali costi di rimpatrio per motivi di salute, di assistenza sanitaria in caso di urgenza e/o assistenza ospedaliera d’urgenza, valida per tutto il periodo di permanenza in Russia. L’importo di copertura minima è di 30.000 euro.
Anticipiamo sin da subito che non è necessario presentarsi personalmente a richiedere il visto per la Cina, ma si può scegliere di spedire la documentazione presso i nostri uffici e di ricevere il passaporto vistato comodamente presso il proprio recapito tramite il nostro servizio Visto Cina Online. In alternativa il richiedente può appoggiarsi ad una terza persona per presentare la richiesta del visto, munito della documentazione e senza necessità di presentare alcuna delega.
Ciao, mi chiamo Irena. Sono nata in Russia nel 1974, in piena epoca sovietica, anche se vivo in Europa dal 1995. Ho lavorato come traduttrice e interprete di russo negli ultimi 20 anni. Viaggiare è una delle mie grandi passioni. Per questo da questo blog voglio facilitare il viaggio in Russia a tutte quelle persone che, come me, amano viaggiare da sole.
I viaggiatori italiani e della maggior parte dei paesi europei devono richiedere un eTA online prima del viaggio. Per una rilassata preparazione del viaggio, dovresti idealmente iniziare con largo anticipo e prima di prenotare il tuo volo. In alcuni casi, questo può comportare dei tempi di attesa. Ogni persona che viaggia con te ha bisogno del proprio eTA. Ad esempio, una famiglia di quattro persone deve registrare individualmente tutti e quattro i membri della famiglia.
i viaggiatori potranno presentare le domande da sei mesi (rispetto ai tre attuali) a 15 giorni prima del viaggio, i marittimi anche nove mesi prima. Le domande potranno essere presentate via internet e, nella maggior parte dei casi, direttamente dal Paese di residenza, anche rivolgendosi a provider esterni dove non esistono rappresentanze diplomatiche del Paese Ue;
È necessario un visto o serve un’autorizzazione d’entrata elettronica? Quali documenti vanno presentati per ottenerlo? Quanto dura la procedura di rilascio del visto? Attenzione: in alcuni Paesi per i passaporti provvisori d’emergenza e quelli ordinari sono in vigore regole differenti. Controllare se il visto corrisponde alla durata di soggiorno richiesta.

Quando avrai tutta la documentazione, l’ultimo passo sarà consegnarla all’ufficio corrispondente secondo il tuo luogo di residenza. Sia che tu lo faccia tramite gli uffici consolari, sia tramite il Centro Visti per la Russia dovrai richiedere un appuntamento sul sito web (https://vhs-italy.com/booking/record/?domain=7&language=60) o chiamando il numero (+39 02 86882121).


Anticipiamo sin da subito che non è necessario presentarsi personalmente a richiedere il visto per la Cina, ma si può scegliere di spedire la documentazione presso i nostri uffici e di ricevere il passaporto vistato comodamente presso il proprio recapito tramite il nostro servizio Visto Cina Online. In alternativa il richiedente può appoggiarsi ad una terza persona per presentare la richiesta del visto, munito della documentazione e senza necessità di presentare alcuna delega.
L'industria del turismo e dei viaggi svolge un ruolo cruciale nell'economia europea, rappresentando circa il 10% del PIL dell'UE. Malgrado gli Stati membri dell'UE ospitino alcune tra le principali destinazioni turistiche del mondo, le procedure lunghe e farraginose possono dissuadere i turisti dal recarsi in Europa, dirottando in altri paesi gli investimenti e le spese e influendo negativamente sull'economia dell'Unione. I vantaggi del regime dei visti devono però essere bilanciati da misure che permettano di rispondere adeguatamente alle sfide attuali e future nel campo della sicurezza e della migrazione.

Offerta di ammissione dalla scuola qualificata: Tutti i richiedenti il ​​visto F-XNUMX sono tenuti ad essere in possesso di un'offerta di ammissione da una scuola qualificata. Ai fini del visto F-XNUMX, una "scuola qualificata" indica una scuola presente nella lista delle istituzioni del Programma per lo scambio di studenti (SEVP). Queste scuole sono state verificate per essere in possesso di condizioni accettabili per gli studenti internazionali. Prima di richiedere un visto F-XNUMX, devi presentare un'offerta di ammissione a una scuola SEVP. Prima di fare domanda per la tua scuola, controlla che sia presente nell'elenco SEVP. Altrimenti, potresti incorrere in problemi di visto in futuro.


Quando avrai tutta la documentazione, l’ultimo passo sarà consegnarla all’ufficio corrispondente secondo il tuo luogo di residenza. Sia che tu lo faccia tramite gli uffici consolari, sia tramite il Centro Visti per la Russia dovrai richiedere un appuntamento sul sito web (https://vhs-italy.com/booking/record/?domain=7&language=60) o chiamando il numero (+39 02 86882121).
iVisa offre la soluzione più semplice per rilascio del tuo visto di viaggio.Consentiamo ai viaggiatori di ottenere il proprio visto da computer, smartphone o tablet. I viaggiatori non hanno più bisogno di fare ricerche o di provare frustrazione nel dover trattare con governi diversi. Agenzie viaggi, Destination Management Companies e aziende possono utilizzare iVisa.com per richiedere qualsiasi visto di viaggio. Offriamo la soluzione migliore sul mercato.
Per tutti i visti per non-immigranti e in base all' Immigration and Naturalization Law devi dimostrare all'ufficio consolare che hai legami solidi con il tuo paese d'origine. Inoltre, devi dimostrare che intendi lasciare l'America dopo il tuo soggiorno temporaneo. Per far questo, puoi presentare prova dei tuoi legami con il tuo paese d'origine, p.es. contratto di lavoro, dichiarazione dei redditi, ricevute di pagamento, certificati di nascita/matrimonio, estratti conto, documenti di automobili, ricevute scolastiche, ecc.
È necessario un visto o serve un’autorizzazione d’entrata elettronica? Quali documenti vanno presentati per ottenerlo? Quanto dura la procedura di rilascio del visto? Attenzione: in alcuni Paesi per i passaporti provvisori d’emergenza e quelli ordinari sono in vigore regole differenti. Controllare se il visto corrisponde alla durata di soggiorno richiesta.
Per tutti gli stranieri cittadini della zona Schengen (l’Italia è inclusa) è obbligatorio presentare un’assicurazione di viaggio valida che copra gli eventuali costi di rimpatrio per motivi di salute, di assistenza sanitaria in caso di urgenza e/o assistenza ospedaliera d’urgenza, valida per tutto il periodo di permanenza in Russia. L’importo di copertura minima è di 30.000 euro.
iVisa offre la soluzione più semplice per rilascio del tuo visto di viaggio.Consentiamo ai viaggiatori di ottenere il proprio visto da computer, smartphone o tablet. I viaggiatori non hanno più bisogno di fare ricerche o di provare frustrazione nel dover trattare con governi diversi. Agenzie viaggi, Destination Management Companies e aziende possono utilizzare iVisa.com per richiedere qualsiasi visto di viaggio. Offriamo la soluzione migliore sul mercato.
Se hai chiesto un visto turistico, hai l’obbligo di registrarti di fronte alle autorità responsabili in materia di immigrazione entro i primi 7 giorni lavorativi dal tuo arrivo (senza contare fine settimana e giorni festivi). Prima di marzo 2011 la registrazione doveva essere effettuata entro le 72 ore dall’arrivo, ma la nuova legislazione russa ha modificato questo termine. Se rimarrai in Russia meno di 7 giorni lavorativi, allora non è necessario che tu ti registri.
×