Nel modulo di richiesta del visto devi includere le città che visiterai, e anche se farai una o più entrate. Il più diffuso è il visto di un’entrata, ma può essere che vuoi visitare anche la Finlandia e poi tornare a San Pietroburgo o che vuoi visitare anche qualche altro paese confinante con la Russia come la Cina o la Mongolia attraverso la Transiberiana oppure vuoi visitare la Lettonia, l’Estonia, l’Ucraina, il Kazakistan o la Georgia. Perciò dovrai sapere bene le città che visiterai e le entrate e uscite che farai.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.
Se state progettando un viaggio in Australia, è necessario fare domanda per un Electronic Travel Authority (ETA), precedentemente chiamato un visto. L'ETA è rilasciato dal governo australiano e permette i turisti in possesso di un passaporto valido negli Stati Uniti di rimanere in Australia per un massimo di tre mesi. È possibile richiedere un ETA in linea o il vostro agente di viaggio o un altro fornitore di servizi di viaggio è anche possibile ottenere un ETA per vostro conto, secondo il governo australiano Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza.
Se sei italiano hai bisogno di ottenere un visto per andare in Russia. Comunque alcune nazionalità con le quali la Russia tiene convegni bilaterali sono esenti dall’ottenere il visto. Per esempio, senza visto possono entrare nel territorio russo i titolari di passaporti ordinari dei paesi dell’ex URSS come Azerbaijan, Armenia, Bielorussia, Ucraina, ecc., allo stesso modo in cui gli italiani possono viaggiare senza visto nella maggior parte dei paesi dell’UE.
Per aiutarti a preparare il tuo viaggio in Canada, ecco una panoramica dei suoi requisiti di ammissione. Oltre ai requisiti per il visto, acquisirai anche informazioni sul viaggio con il tuo animale domestico o quali beni è consentito importare. Con queste informazioni potrai trascorrere un periodo di soggiorno spensierato e confortevole nella natura sconfinata o in una delle città multiculturali del Canada. 

No. Deve richiedere un visto prima di intraprendere il suo viaggio. Un visto consente ad un cittadino straniero di presentarsi al porto d’ingresso negli Stati Uniti (aeroporto o confine di terra) e chiedere il permesso di entrare nel paese ad un funzionario dell’immigrazione, avente autorità a concedere o negare l’ingresso ed a stabilire la durata del soggiorno.


È possibile che siano rilevate le impronte digitali e che siano poste domande approfondite, ad esempio in merito allo scopo del viaggio, alle relazioni personali, a una precedente o a un’ulteriore nazionalità, a viaggi precedenti e ai relativi timbri sul passaporto ecc. L’interrogatorio può variare a seconda del Paese e delle caratteristiche personali. È opportuno rispondere in modo franco e pacato. Non tentare di distendere la situazione facendo battute di spirito, che possono facilmente dar adito a fraintendimenti. Può essere d’aiuto esibire i piani del viaggio, mostrando ad esempio le prenotazioni degli alberghi o il programma del proprio operatore turistico.
Proprio questa crescita positiva ha spinto eDreams ad unirsi nel 2011 con Go Voyages, fusione alla quale si è aggiunto contemporaneamente l’acquisto di Opodo e di Travellink, e che ha dato vita a eDreams ODIGEO, prima agenzia di viaggi online in Europa e quinta a livello mondiale. Sempre in linea con questa strategia di crescita esterna, il gruppo ODIGEO ha acquisito liligo.com nel 2013 e si è quotata in Borsa nel 2014.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.
Il prezzo della richiesta del visto propriamente detto (tasse consolari), il quale costo nelle sezioni consolari è di 35 euro per un visto normale (che si emette in 4-10 giorni dalla data di consegna della documentazione) o di 70 euro per un visto urgente (che si emette in 1-3 giorni). Nel Centro Visti per la Russia a questo costo bisogna aggiungere i 30 euro di costi di gestione.
Per i cittadini di alcune nazioni, e per determinati visti, oltre alla normale tassa per l’espletamento della pratica relativa alla domanda è richiesta una tassa di emissione (detta “tassa di reciprocità”). Questa tassa aggiuntiva deve essere pagata direttamente al Consolato. Il Consolato provvederà ad avvisare l’interessato direttamente in tutti i casi in cui sia prevista tale tassa. I pagamenti possono essere effettuati solamente in dollari USA, in Euro e tramite carta di credito.
Per poter presentare la domanda di visto M o F, devi dimostrare che la tua iscrizione è stata accettata da un istituto scolastico riconosciuto a livello governativo. Dopo l'inoltro della domanda, previo pagamento di una tassa, sarai iscritto al SEVIS (Student and Exchange Visitor Information System). La scuola ti fornirà il documento 'Form I-20' che dovrai presentare al colloquio cui ti recherai per l'ottenimento del visto.
Una migliore cooperazione sulla riammissione: le condizioni per il trattamento delle domande di visto potranno essere adeguate a seconda che i paesi terzi cooperino o meno in modo soddisfacente ai fini del rimpatrio e della riammissione dei migranti in posizione irregolare, in particolare per quanto riguarda la durata massima del trattamento delle domande, il termine di validità dei visti rilasciati, l'entità dei diritti per i visti e l'esenzione da tali diritti per alcuni viaggiatori.
Se ha un visto F-1 potra’ rimanere negli Stati Uniti fino a un massimo di 60 giorni dopo il termine dei suoi studi. Se e’ in possesso di un visto M-1 potra’ rimanervi fino a un massimo di 30 giorni o comunque per massimo un anno dalla data di ammissione nel Paese. I beneficiari di visto J-1 potranno rimanere negli Stati Uniti per massimo 30 giorni dopo la scadenza del programma. Se desidera restarvi piu’ a lungo, dovra’ richiedere l’adattamento dello status del suo visto da F-1/M-1/J-1 a B-2 presso il Dipartimento di Sicurezza Nazionale di giurisdizione del suo luogo di residenza.
Opzione 2. Richiedere la carta di invito per conto tuo. Questa è l’opzione che utilizzo per comodità, velocità e perché non ti obbliga a stare all’hotel che hai incluso nella lettera di invito (puoi cambiarlo). Ci sono molte aziende attraverso le quali è possibile ottenere la lettera di invito online e istantaneamente per circa 16-18 euro (si riceve automaticamente la lettera di invito dopo aver effettuato il pagamento). Nelle ultime lettere di invito che ho richiesto online, ho inserito due hotel a caso (uno di San Pietroburgo e un altro di Mosca) ma alla fine non ho trovato posti disponibili in nessuno di questi.
Se dopo aver visitato il sito internet, avete comunque bisogno di assistenza tecnica per prenotare un appuntamento, potete contattare l’Help Desk al numero italiano (+39) 06 9480 3777 o al numero statunitense (+1) 703-439-2365. E’ possibile anche usare Skype all’utente usvisaitaly.  Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì, dale 7:00 alle 21:00, tranne nei giorni festivi. Questi servizi non hanno alcun costo, se non quello delle telefonate locali o internazionali.

iVisa offre la soluzione più semplice per rilascio del tuo visto di viaggio.Consentiamo ai viaggiatori di ottenere il proprio visto da computer, smartphone o tablet. I viaggiatori non hanno più bisogno di fare ricerche o di provare frustrazione nel dover trattare con governi diversi. Agenzie viaggi, Destination Management Companies e aziende possono utilizzare iVisa.com per richiedere qualsiasi visto di viaggio. Offriamo la soluzione migliore sul mercato.
Per entrare in Canada è necessario un passaporto valido. Sul sito web del governo canadese, troverai un breve questionario per determinare se puoi prendere parte al processo elettronico di autorizzazione al viaggio (eTA) o se hai bisogno di un visto. Quindi seleziona il tuo paese dall'elenco dei paesi e ottieni informazioni dettagliate sui tuoi requisiti di ammissione in Canada. Di seguito troverai una breve lista delle normative più importanti.
Ciao, mi chiamo Irena. Sono nata in Russia nel 1974, in piena epoca sovietica, anche se vivo in Europa dal 1995. Ho lavorato come traduttrice e interprete di russo negli ultimi 20 anni. Viaggiare è una delle mie grandi passioni. Per questo da questo blog voglio facilitare il viaggio in Russia a tutte quelle persone che, come me, amano viaggiare da sole.
Per tutti gli stranieri cittadini della zona Schengen (l’Italia è inclusa) è obbligatorio presentare un’assicurazione di viaggio valida che copra gli eventuali costi di rimpatrio per motivi di salute, di assistenza sanitaria in caso di urgenza e/o assistenza ospedaliera d’urgenza, valida per tutto il periodo di permanenza in Russia. L’importo di copertura minima è di 30.000 euro.
I visitatori cinesi non provenienti dalla Cina continentale possono inoltrare le richieste a: Extension Section on 5/F, Immigration Tower, 7 Gloucester Road, Wan Chai, Hong Kong. Inoltre, puoi anche inoltrare la richiesta di l’estensione presso una qualsiasi delle filiali degli uffici per l’immigrazione (ad eccezione dell’ufficio che emette i documenti di viaggio per l’isola di Hong Kong).

Risorse aggiuntive per rafforzare la sicurezza: dato che negli ultimi anni i costi di trattamento sono notevolmente cresciuti, sarà introdotto un aumento moderato dei diritti di visto (da 60 a 80 euro). Questo lieve aumento permetterà agli Stati membri di mantenere al livello adeguato il personale consolare in tutto il mondo, per garantire un rafforzamento dei controlli di sicurezza e un aggiornamento dell'attrezzatura informatica e del software, senza peraltro rappresentare un ostacolo per i richiedenti il visto.

In genere, è estendibile fino a sei mesi per gravi motivi di salute personali o dei parenti se il permesso è scaduto da massimo 60 giorni. In caso di permesso scaduto da più di 60 giorni, viene concesso senza limiti di tempo in caso di servizio militare. Se è scaduto da più di 6 mesi, è necessario il nullaosta della questura per i visti di reingresso.


I viaggiatori italiani e della maggior parte dei paesi europei devono richiedere un eTA online prima del viaggio. Per una rilassata preparazione del viaggio, dovresti idealmente iniziare con largo anticipo e prima di prenotare il tuo volo. In alcuni casi, questo può comportare dei tempi di attesa. Ogni persona che viaggia con te ha bisogno del proprio eTA. Ad esempio, una famiglia di quattro persone deve registrare individualmente tutti e quattro i membri della famiglia.
Una migliore cooperazione sulla riammissione: le condizioni per il trattamento delle domande di visto potranno essere adeguate a seconda che i paesi terzi cooperino o meno in modo soddisfacente ai fini del rimpatrio e della riammissione dei migranti in posizione irregolare, in particolare per quanto riguarda la durata massima del trattamento delle domande, il termine di validità dei visti rilasciati, l'entità dei diritti per i visti e l'esenzione da tali diritti per alcuni viaggiatori.
Proprio questa crescita positiva ha spinto eDreams ad unirsi nel 2011 con Go Voyages, fusione alla quale si è aggiunto contemporaneamente l’acquisto di Opodo e di Travellink, e che ha dato vita a eDreams ODIGEO, prima agenzia di viaggi online in Europa e quinta a livello mondiale. Sempre in linea con questa strategia di crescita esterna, il gruppo ODIGEO ha acquisito liligo.com nel 2013 e si è quotata in Borsa nel 2014.
Questo tipo di visto è uno dei più comuni e viene concesso a coloro che vogliono semplicemente visitare, o fare una sosta ad Hong Kong. Puoi richiedere un visto turistico nel caso in cui non puoi beneficiare della concessione di esenzione dal visto, o se intendi rimanere oltre il limite di tempo che ti è stato concesso (spesso dai 14 ai 90 giorni). 

i viaggiatori potranno presentare le domande da sei mesi (rispetto ai tre attuali) a 15 giorni prima del viaggio, i marittimi anche nove mesi prima. Le domande potranno essere presentate via internet e, nella maggior parte dei casi, direttamente dal Paese di residenza, anche rivolgendosi a provider esterni dove non esistono rappresentanze diplomatiche del Paese Ue;
Siamo consapevoli del fatto che la continua evoluzione delle norme in materia di passaporti e visti può generare confusione nel momento in cui si prenota la propria vacanza. È per questo che Expedia ha predisposto una nuova partnership con VisumCentrale, una società che si occupa di fornire informazioni sulla documentazione necessaria per il viaggio.
Le norme del Dipartimento di Sicurezza Nazionale (DHS) affermano che i beneficiari di visti non immigranti F, M e J non potranno essere ammessi negli Stati Uniti prima di 30 giorni precedenti la data d’inizio del programma, indicata nel modulo I-20 (per i visti F e M) o nel DS-2019 (per i visti J). Rispetti attentamente questa data nei suoi piani di viaggio per gli Stati Uniti.
Se ha un visto F-1 potra’ rimanere negli Stati Uniti fino a un massimo di 60 giorni dopo il termine dei suoi studi. Se e’ in possesso di un visto M-1 potra’ rimanervi fino a un massimo di 30 giorni o comunque per massimo un anno dalla data di ammissione nel Paese. I beneficiari di visto J-1 potranno rimanere negli Stati Uniti per massimo 30 giorni dopo la scadenza del programma. Se desidera restarvi piu’ a lungo, dovra’ richiedere l’adattamento dello status del suo visto da F-1/M-1/J-1 a B-2 presso il Dipartimento di Sicurezza Nazionale di giurisdizione del suo luogo di residenza. 

Anticipiamo sin da subito che non è necessario presentarsi personalmente a richiedere il visto per la Cina, ma si può scegliere di spedire la documentazione presso i nostri uffici e di ricevere il passaporto vistato comodamente presso il proprio recapito tramite il nostro servizio Visto Cina Online. In alternativa il richiedente può appoggiarsi ad una terza persona per presentare la richiesta del visto, munito della documentazione e senza necessità di presentare alcuna delega.
Approvato dagli Stati membri dell’Unione Europea l'accordo raggiunto dal Parlamento europeo e dal Consiglio sulla proposta della Commissione volta a modernizzare la politica comune dei visti dell'UE, adeguandone le norme all'evoluzione dei problemi in materia di sicurezza, alle sfide connesse alla migrazione e alle nuove opportunità offerte dagli sviluppi tecnologici.
I visitatori cinesi non provenienti dalla Cina continentale possono inoltrare le richieste a: Extension Section on 5/F, Immigration Tower, 7 Gloucester Road, Wan Chai, Hong Kong. Inoltre, puoi anche inoltrare la richiesta di l’estensione presso una qualsiasi delle filiali degli uffici per l’immigrazione (ad eccezione dell’ufficio che emette i documenti di viaggio per l’isola di Hong Kong).
i viaggiatori potranno presentare le domande da sei mesi (rispetto ai tre attuali) a 15 giorni prima del viaggio, i marittimi anche nove mesi prima. Le domande potranno essere presentate via internet e, nella maggior parte dei casi, direttamente dal Paese di residenza, anche rivolgendosi a provider esterni dove non esistono rappresentanze diplomatiche del Paese Ue;
Non farlo: spesso sono solo grattacapi. Non ti verranno a cercare un minuto dopo la scadenza del tuo visto, ma avrai problemi quando dovrai passare al controllo passaporti. Le norme cambiano in base agli accordi tra i vari stati, alla lunghezza dell'estensione e al tipo di visto. Il rischio è che ti venga proibito l'ingresso nel paese per un certo periodo o anche per sempre. Non rischiare di non poter tornare nella destinazione dei tuoi sogni e non rovinare il viaggio con una spiacevole parentesi al posto di confine. Come sempre una ricerca accurata ti metterà al riparo da spiacevoli sorprese.
Queste restrizioni sono diverse dal visto per studenti F-1. Ad esempio, un titolare di un visto per studenti F-1 può iscriversi a corsi accademici e di credito in un college o università tradizionale, e un titolare del visto per studenti F-1 può ricevere una laurea o un master. I titolari di visto F-1 possono anche trasferirsi in una nuova scuola in qualsiasi momento o svolgere attività pratiche al di fuori del campus, mentre i titolari di visto M-1 non possono.
×